Proctologo Paola Lolli
 
   
 

INCONTINENZA ANALE

 
 

Esercizi degli sfinteri anali per pazienti con perdite dall'intestino


Introduzione

Gli esercizi sfinteriali possono aiutarti a migliorare le perdite dall'intestino. Se vengono eseguiti correttamente, questi esercizi possono rafforzare i muscoli per aiutarti sia a trattenere i gas che le feci.

Dove sono questi muscoli

L'ano è circondato da due anelli muscolari (Fig.1).
Esercizi degli sfinteri anali
Fig.1
L'anello più interno è lo sfintere interno, un muscolo involontario che dovrebbe sempre restare chiuso, ad eccezione di quando tu cerchi realmente di andare di corpo. Questo normalmente avviene automaticamente, non devi pensare di essere tu a farlo. L'anello più superficiale è lo sfintere esterno, che è un muscolo volontario che tu puoi stringere per chiuderlo di più se hai urgenza o diarrea. Entrambi i muscoli circondano l'ano. Uno od entrambi questi muscoli possono indebolirsi. Questo può essere causato dai parti, dalla stitichezza o dagli sforzi eccessivi per scaricare o per generico logorio o per lesioni. A volte non ci sono motivi precisi. Se hai i muscoli deboli puoi accusare perdita di gas, di feci liquide o solide. Quando vai di corpo, di solito c'è un residuo di feci all'interno del canale anale (Fig.2). Normalmente, gli sfinteri "si chiudono di scatto", dopo che tu hai finito di andare di corpo, per chiudere l'ano. Questo spreme fuori ogni residuo. A questo punto puoi pulirti e non ci sarà altra perdita. Se i muscoli sono danneggiati o deboli non possono chiudersi immediatamente o completamente dopo che tu sei andato di corpo. Questo a volte rende difficile pulirsi e tu puoi trovare che perdi per un certo tempo dopo essere andato di corpo. Puoi perdere poco o tanto e la perdita può durare solo pochi minuti o parecchie ore. Tu puoi vedere che perdi durante esercizi faticosi, sollevando dei pesi o camminando. Alcune persone perdono piccole quantità di feci facendo aria. Altre persone con i muscoli deboli hanno un "ano a forma di imbuto". Il muscolo debole non chiude completamente a livello della pelle e le feci restano intrappolate vicino all'apertura dell'ano. Queste feci non possono essere rimosse facilmente colla semplice normale igiene anale. (Fig.3)

Esercizi degli sfinteri anali
Fig.2
Esercizi degli sfinteri anali
Fig.3

Come possono essere di aiuto gli esercizi?

Lo sfintere interno, la cui disfunzione è il più frequente motivo di perdite, non può essere rinforzato con gli esercizi. E' un muscolo involontario, che non puoi mettere in azione con la volontà. Quello che tu puoi esercitare è lo sfintere esterno. Lo scopo è quello di esercitare questo muscolo abbastanza per renderlo più spesso e più forte così che esso possa sostenere meglio e possa comprimere lo sfintere interno per prevenire la perdita. Rendere più veloce la risposta di questo muscolo può aiutare nel controllo della continenza dei gas. Come ogni altro muscolo del corpo, più lo usi e più lo eserciti, tanto più forte diventa. Però questo sarà un lavoro duro e spesso sono necessari molti mesi perchè si possano notare gli effetti.

Imparare a fare gli esercizi

E' importante imparare a fare gli esercizi nel modo giusto e controllare di tanto in tanto che li stai ancora facendo correttamente.
Siediti comodamente con le ginocchia leggermente aperte. Ora immagina che stai cercando di impedire che del gas esca dal tuo intestino. Per fare questo devi contrarre il muscolo attorno all'ano. Prova a contrarre e sollevare questo muscolo attorno all'ano, come se tu realmente fossi preoccupato di perdere il gas o le feci. Devi renderti conto che il muscolo si sta muovendo. I tuoi glutei, la pancia e le gambe non devono assolutamente muoversi. Devi accorgerti che la pelle attorno all'ano si sta stringendo e che viene spinta in alto e che si stacca dalla sedia. Cerca proprio di accorgerti di questo. Adesso tu stai esercitando il tuo sfintere anale. Non devi trattenere il respiro quando stai stringendo il muscolo.
Ora immagina che il muscolo sfintere sia un ascensore. Quando tu stringi al massimo che puoi il tuo ascensore sale al quarto piano. Ma tu non puoi tenerlo là molto a lungo, e lui non può farti arrivare con sicurezza in bagno perchè si stanca molto rapidamente. Allora tu adesso stringi più dolcemente, porta il tuo ascensore solo al secondo piano. Cerca di capire quanto più a lungo puoi trattenere rispetto alla contrazione massima.

Esegui i tuoi esercizi

  • Siediti, stai in piedi o sdraiato con le ginocchia leggermente aperte. Lentamente stringi e spingi in alto i muscoli sfinteriali più forte che puoi. Tieni stretto per almeno 5 secondi, poi rilassati per almeno 10 secondi. Ripeti almeno 5 volte. Questo aiuterà a ridare forza ai tuoi muscoli.
  • Poi, tira su i muscoli a circa la metà della loro contrazione massima. Controlla quanto a lungo puoi continuare a contrarre. Poi rilassa per circa 10 secondi. Ripeti per almeno 5 volte. Questo migliora la resistenza o la forza di mantenimento della tua muscolatura
  • Solleva i muscoli più rapidamente e più forte che puoi, poi rilassati e poi solleva di nuovo e guarda quante volte puoi farlo prima di essere stanca. Prova per almeno 5 sollevamenti veloci. Questo aiuta la coordinazione fra il cervello ed i muscoli e velocizza il tuo tempo di reazione.
  • Fa questi esercizi più forte che puoi, più a lungo che puoi e quanti più sollevamenti veloci puoi, almeno 10 volte al giorno.
  • Quando i muscoli diventano più forti, ti accorgerai che puoi trattenere per più di 5 secondi e che aumenta il numero dei sollevamenti veloci che ogni volta puoi fare prima che il muscolo sia stanco.
  • Ci vuole tempo perchè gli esercizi possano rafforzare il muscolo. Bisogna che tu esegua gli esercizi regolarmente per molti mesi prima che i muscoli riacquistino la loro piena efficienza. Quando i muscoli saranno più forti e gli esercizi riescono più facilmente, potrai renderti conto che sarai in grado di contrarre più forte e ciò può essere sentito sia quando lo sfintere è spinto in avanti sia quando è spinto in alto.

Suggerimenti per aiutarti

  • All'inizio probabilmente è una buona idea appartarsi un poco di tempo per fare questi esercizi e concentrarsi per farli correttamente. Ma ben presto li potrai eseguire facilmente in qualsiasi posto tu sia.
  • Prendi l'abitudine di fare regolarmente gli esercizi con ciò che tu fai regolarmente - ogni volta che apri il rubinetto se sei a casa, ogni volta che rispondi al telefono se sei in ufficio... ogni cosa che fai spesso.
  • Se non sei sicuro di esercitare il muscolo giusto, metti un dito nell'ano quando contrai, per controllare. Se stai contraendo il muscolo giusto senti una delicata contrazione ed un sollevamento. Oppure puoi guardare in uno specchio la zona dell'ano - dovresti vedere l'ano che si stringe e risale quando stringi.
  • Per eliminare l'attività non necessaria dei glutei e delle cosce, stai in piedi divaricando i piedi di circa 45 cm con gli alluci rivolti all'interno e prova a contrarre. Tu puoi sentire che lo sfintere si contrae senza che si muovano i glutei.
  • Utilizza i tuoi muscoli quando ne hai bisogno - tira su i muscoli se senti che stai per perdere. ma ricorda che non puoi mantenere la massima contrazione molto a lungo, così è meglio che tu utilizzi una contrazione moderata che potrai mantenere più a lungo. Il tuo controllo migliorerà gradualmente
  • Guarda al tuo peso - un sovrappeso comporta una maggiore distensione sui tuoi muscoli.
  • Dopo avere riguadagnato il controllo del tuo intestino non dimenticare i tuoi esercizi. Continua a farli alcune volte al giorno ogni giorno per essere sicuro che il problema non si ripresenti.
Ricorda - tu puoi fare i tuoi esercizi ovunque ti trovi - nessuno saprà cosa stai facendo.

Altre cose che possono aiutare

  • Quanto più efficacemente svuoterai il tuo intestino alla toilette, tanto meno perderai. Quindi prenditi il tempo necessario alla toilette e fai alcuni esercizi prima di pulirti. Questo può spremere fuori i residui.
  • Alcune persone trovano che alzando i loro piedi su uno sgabello, alto circa 20-30 cm, di fronte al water aiuta a svuotare l'intestino più completamente.
  • Ridurre l'assunzione di cereali e verdure, caffeina e dolcificanti artificiali a volte aiuta
  • Se hai la cute infiammata o prurito attorno all'ano, chiedi consiglio sulla cura della pelle.
  • Per alcune persone le perdite si risolvono utilizzando una supposta per eliminare i residui fecali dopo essere andati di corpo.

Hai delle domande?

Questo opuscolo ha lo scopo di insegnarti come esercitare il tuo muscolo sfintere per migliorare la tua perdita intestinale. Se hai problemi nell'esecuzione degli esercizi, o se non ti sono chiare alcune parti di questo opuscolo chiedi aiuto al tuo medico, all'infermiera o al fisioterapista.

PAOLA LOLLI | PROCTOLOGIA

MAIL info@paolalolliproctologia.it
TEL 347/3671336
P.IVA 04020380236
Privacy Policy
Cookie Policy
Dott.sa Paola Lolli
si assume la piena responsabilità e garantisce l'accuratezza delle informazioni contenute in questa sezione.